Ottobre 2020

Il convegno di lancio di un Manifesto Slow Food per il vino buono, pulito e giusto, tenutosi a SANA Restart domenica 11 ottobre, è stato un momento fondativo per il futuro impegno di Slow Food nel mondo del vino a livello internazionale. Una carta per indicare gli elementi ritenuti fondamentali per una viticoltura sostenibile e un’enologia rispettosa del terroir, con una visione moderna della figura del vignaiolo che non è solo produttore di vino, ma anche motore attivo per un’agricoltura che promuova una crescita culturale, economica e sociale, etica ed armonica sul territorio. Per raccontare l’idea del Manifesto si sono alternati interventi (digitali e in presenza) di esperti di svariate discipline (agronomi, architetti e sociologi), oltre a vigneron italiani ed esteri.

 

Relatori:

  • Fabio Giavedoni (Slow Wine)
  • Maurizio Gily (Millevigne, Il periodico dei viticoltori italiani)
  • Saverio Petrilli (FIVI-Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti)
  • Francesca Rapisarda (Architetto del paesaggio)
  • Paolo Fontana (World Biodiversity Association - Onlus)
  • Maria Grazia Mammuccini (FederBio)
  • Giancarlo Gariglio (Slow Wine)

 

Scarica il Manifesto Slow Food per il vino buono, pulito e giusto.
 

TUTTE LE NEWS